Ultima ora

AVVISO: nelle giornate di lunedì 8 e martedì 9 febbraio 2016 la Segreteria e la Biblioteca dell'Ateneo Veneto restano chiuse. L'attività culturale invece prosegue regolarmente con lo spettacolo di martedì grasso "Il diavolo al ponte dei Barcaroli".

CARNEVALE 2016 ALL'ATENEO VENETO

CARNEVALE DI VENEZIA 2016 ALL'ATENEO VENETO
CREATUM, ovvero delle ARTI e delle TRADIZIONI

Il Carnevale di Venezia 2016 è dedicato a tutte quelle arti che da sempre sono intessute nella storia della città: la lavorazione della pietra, del vetro, del merletto, dei tessuti, delle maschere, degli strumenti musicali. Tradizioni antiche ma ancora vive che avranno una vetrina anche all’Ateneo Veneto, quest’anno coinvolto nel palinsesto culturale del Carnevale con tre diverse iniziative.

Nella giornata di giovedì grasso, 4 febbraio, un evento speciale dedicato a Galileo Galilei e all'ottica, una delle discipline al centro di numerosi sviluppi meccanici, scientifici e artigianali in Venezia, con un concerto "à la mode" cinquecentesca, dedicato a Vincenzo Galilei, padre del più famoso Galileo.

Venerdì grasso, 5 febbraio, con il concerto “Il legno si fa musica”, è il tema della festa ad essere approfondito. Dal tardo Quattrocento ad oggi infatti Venezia si è distinta come capitale di livello mondiale per almeno tre aspetti: la spettacolarizzazione del teatro dell’opera, l’invenzione e la commercializzazione della stampa musicale a caratteri mobili (nel solo Cinquecento a Venezia viene edito oltre l’ottanta per cento della musica europea), la costruzione e soprattutto la commercializzazione degli strumenti musicali.

Infine martedì grasso, 9 febbraio, il pubblico potrà vedere la Venezia Settecentesca attraverso gli occhi di un quindicenne molto, molto speciale: Wolfgang Amadeus Mozart. Nel 225° anniversario della nascita del genio musicale lo spettacolo “Il diavolo al ponte dei Barcaroli” propone un itinerario ideale nel Carnevale che Mozart trascorse con il padre a Venezia nel 1771, con musica dal vivo, letture da documenti dell’epoca, carteggi, atti di processi …

CARNEVALE DI VENEZIA 2016 ALL'ATENEO VENETO - Programma

IL SAX DI NICOLA FAZZINI E LA MUSICA RANDOM

Giovedì 11 Febbraio 2016 (Aula Magna, ore 18.00) una nuova conversazione/concerto organizzata da Ateneo Veneto e Teatro Fondamenta Nuove. 
Il protagonista di "Opere aperte. Random2 e il gioco dell’ascolto" è il sassofonista Nicola Fazzini, intervistato come di consueto dal critico Enrico Bettinello.
Nicola Fazzini
, tra i più interessanti musicisti della scena jazz nazionale, sottoporrà al pubblico alcune riflessioni sul concetto stesso di "opera aperta", soffermandosi sulla possibilità di scomporre e ricomporre gli elementi di un’opera e sulle relazioni di tutto questo con la attuale fruizione della musica.
Attraverso esempi letterari, cinematografici e soprattutto musicali,  Fazzini e Bettinello condurranno gli spettatori in un intrigante viaggio attraverso il gioco ricombinatorio degli elementi e il ruolo attivo dell’ascoltatore, che si concluderà con la performance dal vivo di Fazzini del suo lavoro “Random2" che è costruito proprio sull’aleatorietà della combinazione dei propri elementi.

FRA VENEZIA E VIENNA - CORSO DI STORIA VENETA 2016

Quest'anno il Corso di Storia Veneta si articola in sei lezioni tra gennaio e febbraio e tratta delle vicende politiche, economiche e culturali che hanno coinvolto Venezia e i suoi territori ‘dopo la Serenissima’. 
La storia della Repubblica di San Marco infatti è anche la storia di un rapporto contrastato con la Casa d’Austria, con gli Asburgo: per questo il Corso intende mettere a fuoco alcuni aspetti dell’impatto che ebbe il governo austriaco sulla società veneziana nell’arco di tempo che va dal 1798 al 1848.
Il dopo 1797 è per moltissimi componenti del ceto politico veneziano pieno di difficoltà; con la perdita del potere politico ed economico molte famiglie che sedevano nel Maggior Consiglio appaiono a inizio Ottocento decisamente marginali. Come porsi, da una posizione subalterna, di fronte ai nuovi poteri: cercare di integrarsi con il sistema costituzionale e amministrativo austriaco oppure chiudersi in uno sdegnato isolamento?
Quella dei nobili non è certo la sola categoria che cerca o che rifiuta un dialogo con Vienna, per questo il Corso dedicherà le sue attenzioni anche alla vivacissima e composita presenza di altre componenti sociali e alla costruzione di ‘miti’ e ‘antimiti’ della storia della Repubblica. Una particolare attenzione sarà dedicata alla questione del controllo sulla società e alla nascita di una moderna forza di polizia che scheda e controlla individui potenzialmente pericolosi per il buon governo della società.

Corso di Storia Veneta 2016 - Programma completo

Se partecipate alle nostre iniziative e desiderate fermarvi a Venezia ...

‹ credits ›