Ateneo Veneto

DITTICO LAGUNARE - PAOLO PUPPA ALL'ATENEO VENETO

 

MONOLOGHI VENEZIANI DI E CON PAOLO PUPPA

Paolo Puppa porta all'Ateneo Veneto due reading tratti dai suoi testi.
Il primo appuntamento è per martedì 12 febbraio 2019 (Aula Magna, ore 18.00) con il primo monologo Case di Venezia tra sfratti, acqua alta e solitudini.
Lo spettacolo ci propone una serie di personaggi legati tra loro dal tema della "casa". C'è l'agente immobiliare al telefono con un’anziana, nel tentativo di strapparle l’appartamento di San Barnaba, tra seduzione e ferocia (si tratta di un inedito, inaugurato in una performance collettiva nel maggio del 2018 per l’Associazione Patto Città consapevole); c'è il geometra Stefano, ossessionato dal rientro a casa del figlio e dalla sua fidanzata, alle Carampane, incapace di dormire di notte; infine c'è Lorenzo, giornalista di 'Famiglia cristiana', che vive alla Bragora: un monologo in cui il protagonista racconta le proprie ossessioni al regista che sta girando un corto sulla città alle prese con le maree (questi ultimi tratti da Venire, a Venezia, edito da Bompiani).

La seconda parte del DITTICO LAGUNARE di Paolo Puppa, dal titolo "Follie di ieri e di oggi", è in programma giovedì 7 marzo, sempre in Aula Magna, alle 18.00.